Dal 2019 nel Mediterraneo arrivano navi da crociera LNG

Padova, 22 aprile 2017 – “Dal 2019 inizieranno ad operare nel Mediterraneo le prime grandi navi da crociera alimentate a LNG”, si tratta di “un vero volano e un’occasione irripetibile per l’Italia per far decollare la rete”. Lo ha sottolineato Evelin Zubin, presidente del CSMare, l’organizzazione che a Bruxelles rappresenta i principali attori della logistica italiana, del trasporto marittimo e stradale e che ha patrocinato l’inaugurazione, all’Interporto di Padova, del primo distributore italiano mono-fuel pubblico di metano liquido in un centro intermodale. La stazione Liquimet, società del Gruppo Gasfin, è un primo passo del progetto.

Dopo una fase di studio e progettazione di oltre 2 anni, il 21 aprile scocca il “D-day” per l’iniziativa GAINN con l’apertura da parte di Liquimet, società del Gruppo Gasfin, presso l’Interporto di Padova della prima stazione italiana mono-fuel di carburante LNG (gas naturale liquefatto) mirata al servizio del traffico pesante. “D” come deployment, con GAINN4DEP inizia la fase realizzativa dell’iniziativa nazionale per la creazione della rete di punti di rifornimento e depositi di LNG (gas naturale liquefatto) per il trasporto marittimo e stradale: un progetto che comporta un investimento complessivo stimato in 1,27 miliardi di euro nel quinquennio 2017-2022.

Il via libera da 150 milioni tramite il Piano Juncker per investimenti nella cantieristica verde della Bei via l’Efsi che ha stretto un accordo con la banca olandese Abn Amro per prestiti sino a 150 milioni con l’obiettivo di ammodernare le vecchie navi e costruirne di nuove che siano pulite, in modo da ridurre le emissioni inquinanti della flotta navale. Si tratta del secondo accordo nell’ambito del Programma di garanzie per la cantieristica da 750 milioni di euro, messo in piedi dall’Efsi con il settore pubblico e privato olandese. Finanziare la transizione verso sistemi e reti di trasporto più sostenibili richiede un impegno a investire, ha dichiarato la commissaria Ue ai trasporti Violeta Bulc, secondo cui l’accordo di oggi dimostra che il Piano per gli investimenti può giocare un ruolo importante nel mobilitare i finanziamenti privati a sostegno di questa transizione.

Per ridurre l’impatto ambientale del trasporto, la Commissione Europea richiede agli Stati Membri con la Direttiva DAFI di realizzare un numero minimo di punti di rifornimento di LNG entro il 2025 nei principali nodi (porti, interporti e nodi stradali) della rete di trasporto Trans-Europea ed entro il 2030 in tutta la rete. L’Italia, che ha recepito nel dicembre 2016 la Direttiva, da tempo ha promosso una amplia collaborazione, nell’ambito dei progetti TEN-T e CEF, con i paesi confinanti per garantire la continuità extraterritoriale della rete LNG senza la quale l’utilizzo di questo combustibile, indicato dall’Unione Europea e dal Governo Italiano come preferenziale per il trasporto marittimo e terrestre pesante, non potrà essere efficiente.

Il metano è una fonte inesauribile di energia disponibile tutt’intorno a noi: le quantità di bio-metano che si sviluppano naturalmente nell’atmosfera e che sono recuperabili dagli scarti della zootecnia, dell’agricoltura e delle estensioni forestali, oltre che dai rifiuti urbani, sono sempre crescenti e possono consentire di renderci energeticamente sufficienti e non dipendenti dalle importazioni. La produzione di bio-LNG (bio-metano-liquido) è necessaria e fattibile: il 10% di quota rinnovabile nei trasporti entro il 2020 è l’obiettivo della Direttiva 2009/28/CE e l’85% di abbattimento delle emissioni di CO2 nell’atmosfera entro il 2050 è l’obiettivo della Energy Roadmap 2050 della Commissione Europea. Per questo la stazione di Padova è solo il primo passo di un percorso che rivoluzionerà il trasporto pesante e, di conseguenza, avrà un enorme impatto positivo sulla nostra salute e sull’ambiente” ha sottolineato Antonio Nicotra, Presidente di Liquimet.

ABOUT THE AUTHOR

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contatti

Roma, Italia
Email: redazione@lesignoredeimari.it

Flickr

    Newsletter

    Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti per assicurarti la migliore esperienza di navigazione e per inviarti messaggi pubblicitari personalizzati. Per informazioni dettagliate sulla tipologia ed impiego vai su “Privacy Policy”. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.