Genova Stazioni Marittime, più spazi per le crociere

Settore in crescita e le banchine attuali non bastano

Genova, 12 aprile 2018 – Il porto di Genova ha bisogno di nuove banchine dedicate alle navi da crociera, se vuole continuare a crescere in questo settore. Lo ha detto Edoardo Monzani, ad di Stazioni Marittime (la società che gestisce il terminal passeggeri dello scalo ligure), intervenuto al convegno ‘Turismo, crociere, autostrade del mare e ambiente’, svoltosi a Genova nell’ambito del ciclo di conferenze Blue Economy Summit.

“La crocieristica ha potenzialità enormi e continuerà a crescere a livello globale nei prossimi anni. La città deve decidere cosa vuole fare a riguardo: se intende continuare a sviluppare questo traffico sono necessarie nuove banchine dedicate. Al momento infatti, almeno nell’weekend, quando la maggior parte delle compagnie programmano i loro scali, il nostro terminal non ha più spazi disponibili e non può quindi accogliere nuovi clienti.

Questo, i politici e gli amministratori, devono averlo bene in mente quanto prendono decisioni che riguardano l’argomento”.

Monzani ha poi chiesto ai rappresentanti delle istituzioni locali un maggior impegno per garantire sicurezza e pulizia della città: “Quest’anno siamo riusciti a convincere, non senza fatica, la compagnia americana Disney a venire a Genova con una delle sue navi, promettendo una città pulita e sicura. Ma nella attuali condizioni non so se saremo in grado di mantenere la parola. E questo è un aspetto fondamentale: la maggior parte della gente si forma un’idea definitiva sulla destinazione turistica in cui arriva basandosi sulle prime cose che vede”.

ANSA

ABOUT THE AUTHOR

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contatti

Roma, Italia
Email: redazione@lesignoredeimari.it

Flickr

    Newsletter

    Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti per assicurarti la migliore esperienza di navigazione e per inviarti messaggi pubblicitari personalizzati. Per informazioni dettagliate sulla tipologia ed impiego vai su “Privacy Policy”. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.