NCL Holdings rende noti i risultati finanziari per il primo trimestre 2018

La Compagnia ha registrato utili record nel primo trimestre, con una forte significativa crescita degli utili per azione, pari al 67%


La nave più recente e incredibile della compagnia, la Norwegian Bliss, si unisce alla flotta

Annunciata l’autorizzazione per il nuovo programma triennale di riacquisto delle azioni da 1 miliardo di dollari

Roma, 2 maggio 2018 – Norwegian Cruise Line Holdings Ltd. NCLH) (insieme a NCL Corporation Ltd., “Norwegian Cruise Line Holdings”, “Norwegian” o la “Compagnia”) ha comunicato oggi i risultati finanziari per il primo trimestre, conclusosi il 31 marzo 2018, e ha inoltre fornito le previsioni per il secondo trimestre e per l’intero esercizio 2018.

Dati salienti

  • Su base GAAP, la Compagnia ha generato un utile netto di 103,2 milioni di dollari o un utile per azione di 0,45 dollari, rispetto ai 61,9 milioni di dollari o 0,27 dollari per azione dell’anno precedente.  L’utile netto rettificato e l’utile per azione rettificato sono stati rispettivamente pari a 137,8 milioni di dollari e 0,60 dollari, rispetto ai 91,2 milioni di dollari o 0,40 dollari per azione dell’anno precedente.

  • I ricavi complessivi sono aumentati del 12,4%, passando a 1,3 miliardi di dollari. Il rendimento lordo (Gross Yield) è aumentato del 1,4%. Il rendimento netto (Net Yield) è aumentato del 1,0%, su base di valuta costante.

  • La Compagnia prevede di generare utili da record per l’intero esercizio 2018 e ha aumentato le proprie prospettive future, prevedendo di raggiungere un utile per azione rettificato compreso tra 4,55 e 4,70 dollari.

  • La previsione di crescita del rendimento netto (Net Yield) per l’intero esercizio 2018 è aumentata di 50 punti percentuali, del 2,5% circa su base di valuta costante rispetto alla previsione precedente.

L’anno ha avuto un inizio assolutamente positivo, in quanto abbiamo registrato un altro trimestre con utili record”, ha dichiarato Frank Del Rio, President e Chief Executive Officer di Norwegian Cruise Line Holdings Ltd. “La Wave Season 2018 è stata fantastica e ha persino rafforzato la nostra posizione futura a livello di prenotazioni, con un fattore di carico e prezzi che restano ben al di sopra dell’anno precedente per i restanti trimestri 2018 e per tutto il 2019”.

Risultati del primo trimestre 2018

Su base GAAP, la Compagnia ha generato un utile netto di 103,2 milioni di dollari o un utile per azione di 0,45 dollari, rispetto ai 61,9 milioni di dollari o 0,27 dollari per azione dell’anno precedente. L’utile netto rettificato e l’utile per azione rettificato sono stati rispettivamente pari a 137,8 milioni di dollari e 0,60 dollari, rispetto ai 91,2 milioni di dollari o 0,40 dollari per azione dell’anno precedente.

I ricavi complessivi sono aumentati del 12,4%, passando a 1,3 miliardi di dollari, rispetto ai 1,2 miliardi di dollari del 2017. I ricavi netti sono aumentati del 13,1%, passando a 1,0 miliardi di dollari, rispetto ai 0,9 miliardi di dollari del 2017. Questi incrementi sono da attribuire principalmente a una forte crescita organica dei prezzi in tutti i mercati principali, parallelamente a un incremento dei giorni di operatività dovuto all’ingresso della Norwegian Joy nella flotta.  Il rendimento lordo (Gross Yield) è aumentato del 1,4%, mentre il rendimento netto (Net Yield) è salito del 1,0% su una base di valuta costante e del 2,0% su base riportata.

Le spese operative totali relative alle crociere sono aumentate del 6,7% nel 2018 rispetto al 2017 a causa di un aumento dei giorni di operatività. I costi lordi di crociera per giorno di operatività sono diminuiti dell’1,5%, a seguito di una diminuzione dei costi di manutenzione e riparazione, che comprendono le soste in cantiere, parzialmente compensati da un incremento nelle spese di marketing, generali e amministrative.  Il costo netto di crociera rettificato, escluse le spese di carburante per giorno di operatività, è aumentato del 2,7% su una base di valuta costante e del 2,1% su base riportata.

Il prezzo per tonnellata metrica del carburante, al netto delle coperture, è passato dai 453 dollari del 2017 a 448 dollari. La Compagnia ha riportato una spesa per il carburante di 93,4 milioni di dollari nel periodo di riferimento.

Gli interessi passivi netti sono scesi a 59,7 milioni di dollari nel 2018 dai 53,0 milioni di dollari del 2017. L’incremento degli interessi passivi riflette un aumento del debito associato alla consegna della Norwegian Joy ad aprile 2017, al finanziamento del Progetto Leonardo, oltre ai tassi di interesse più elevati dovuti a un aumento dei tassi LIBOR, parzialmente compensati dal beneficio derivato dal rimborso totale a ottobre 2017 delle nostre obbligazioni senior emesse al 4,625% con scadenza a ottobre 2020.

In altri redditi (spese) netti figura una spesa di 1,7 milioni di dollari nel 2018 rispetto a 2,8 milioni di dollari nel 2017. Nel 2018, la spesa si è riferita principalmente a perdite sul cambio di valuta estera. Nel 2017, la spesa si è riferita principalmente a perdite sul cambio di valuta estera e perdite realizzate e non realizzate su derivati.

Prospettive per la Compagnia

La forte domanda globale del nostro portafoglio di marchi che ha caratterizzato il 2017 è proseguita, come dimostrato dal trionfante lancio da record della Norwegian Bliss, che ha fatto il suo ingresso nella flotta come nuova nave ad aver registrato il maggior numero di prenotazioni nella storia della nostra compagnia”, ha detto Mark Kempa, interim Chief Financial Officer di Norwegian Cruise Line Holdings Ltd. “Sebbene il nostro obiettivo principale continui a essere una riduzione tre volte maggiore entro la fine del 2018, il nostro programma di riacquisto di azioni per 1 miliardo di dollari riflette la nostra fiducia continua sulla nostra posizione finanziaria e la forza a lungo termine del nostro business, oltre al nostro impegno a fornire rendimenti di capitale significativi ai nostri azionisti.

Previsioni e analisi di sensitività per il 2018

Oltre ad aver comunicato i risultati relativi al primo trimestre, la Compagnia ha fornito le previsioni per il secondo trimestre e l’intero esercizio 2018, insieme alle relative analisi di sensitività. La Compagnia non fornisce previsioni in base ai GAAP in quanto non è in grado di prevedere, con un ragionevole grado di sicurezza, i movimenti futuri dei tassi di cambio monetari o il futuro impatto di determinati ricavi o costi. Tali elementi sono imprevedibili e dipendono da vari fattori, come le condizioni del settore, e potrebbero essere determinanti per il calcolo dei risultati aziendali in conformità con i GAAP. La Compagnia non ha fornito riconciliazioni tra le previsioni del 2018 e le misurazioni GAAP più direttamente paragonabili in quanto risulterebbe troppo difficile preparare una riconciliazione quantitativa affidabile su base GAAP USA.

Norwegian Cruise Line

ABOUT THE AUTHOR

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contatti

Roma, Italia
Email: redazione@lesignoredeimari.it

Flickr

    Newsletter

    Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti per assicurarti la migliore esperienza di navigazione e per inviarti messaggi pubblicitari personalizzati. Per informazioni dettagliate sulla tipologia ed impiego vai su “Privacy Policy”. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.