Royal Caribbean Group apre il primo Terminal a energia zero al mondo

La nuova struttura all’avanguardia in Texas è sulla buona strada per ottenere l’oro LEED ed essere completamente alimentata a energia solare

Galveston, Texas – 13 ottobre 2022 – Il nuovo terminal di Galveston di Royal Caribbean Group, che aprirà il 9 novembre, sarà il primo terminal crociere a generare il 100% dell’energia necessaria attraverso pannelli solari istallati in loco. Questo rende il terminal, che sarà utilizzato dal marchio Royal Caribbean International, il primo impianto LEED Zero Energy al mondo.

“Siamo concentrati sull’innovazione in tutti gli aspetti della nostra azienda, in particolare nel nostro lavoro per promuovere la sostenibilità nelle comunità che visitiamo”, ha dichiarato Jason Liberty, presidente e CEO di Royal Caribbean Group. “Apprezziamo profondamente sia gli oceani in cui navighiamo che le comunità che visitiamo e operiamo, e le moderne funzionalità di design e sviluppo del nostro terminal di Galveston funzioneranno al servizio di entrambi”.

Il nuovo terminal crociere del porto di Galveston sarà il primo in Texas a ottenere la certificazione LEED Gold, una certificazione leader del settore che dovrebbe essere ricevuta entro i primi due trimestri del 2023.

Nello sviluppo del nuovo terminal, Royal Caribbean Group ha affrontato strategie di progettazione in linea con i suoi obiettivi ambientali olistici, il suo obiettivo di far progredire lo sviluppo di infrastrutture sostenibili e la sua strategia di decarbonizzazione – Destination Net Zero – tra cui:

Miglioramento della sostenibilità nell’edilizia

Il progetto ha dato priorità all’utilizzo di materiali che producono meno carbonio in base all’energia utilizzata e al processo di trasporto.

Durante la costruzione, il team ha deviato il 75% dei suoi rifiuti dalla discarica.

Ridurre al minimo le fonti interne di inquinamento attraverso l’installazione di materiali con basso o zero contenuto di composti organici volatili (COV) e mezzi di filtrazione dell’aria migliorati, concentrandosi sul comfort termico e sulla controllabilità degli occupanti.

Energie rinnovabili e riduzione del carbonio

Il terminal si baserà su 30.000 piedi quadrati di pannelli solari fotovoltaici in loco, consentendo l’utilizzo energetico autosufficiente del porto. L’energia residua non utilizzata dal terminale verrà inviata alla rete elettrica locale.

Le emissioni di carbonio vengono compensate attraverso l’acquisto di crediti di carbonio.

Foto Royal Caribbean Group

Benefici ambientali regionali e globali

La selezione dei materiali e delle costruzioni contribuisce alla riduzione dell'”effetto isola di calore” nell’area di Galveston, una regione che sperimenta temperature più elevate rispetto alle aree periferiche a causa di una rete energetica sovrastimolata.

Implementare strategie per ridurre l’inquinamento da illuminazione esterna, che può aiutare a ridurre al minimo gli effetti negativi sul cielo notturno e sulla comunità circostante.

Connettività della community

Offrendo strutture per biciclette e stazioni di ricarica elettrica, il progetto promuove mezzi di trasporto alternativi per gli ospiti e il personale della comunità circostante, riducendo le emissioni di carbonio legate ai trasporti.

Mentre il porto di Galveston aumenta le sue stazioni di ricarica per veicoli elettrici (EV), il terminal di Royal Caribbean International, T10, fornirà infrastrutture per la futura installazione di otto stazioni di ricarica EV all’interno del suo parcheggio.

Il terminal di Galveston segna la quarta struttura certificata LEED della compagnia di crociere e la sua prima certificazione Gold. I progetti precedenti includono il Terminal A a PortMiami; il campus di Springfield, Oregon; e l’Innovation Lab presso la sede centrale di Royal Caribbean Group a Miami.

Il Galveston Cruise Terminal da 125 milioni di dollari e 14.988 metri quadrati espande significativamente la presenza della compagnia nel porto, aumentando la capacità della compagnia di crociere di ospitare fino a 630.000 ospiti all’anno. L’apertura del terminal segnerà la prima volta che Galveston accoglierà la Oasis Class di Royal Caribbean International, la più grande nave da crociera del mondo, con l’arrivo di Allure of the Seas e la prima volta che la compagnia sta portando il suo processo di arrivo e partenza senza attriti in Texas.

Royal Caribbean International

ABOUT THE AUTHOR

Contatti

Roma, Italia
Email: redazione@lesignoredeimari.it

Flickr

    Newsletter

    Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti per assicurarti la migliore esperienza di navigazione e per inviarti messaggi pubblicitari personalizzati. Per informazioni dettagliate sulla tipologia ed impiego vai su “Privacy Policy”. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.